Questo sito fa uso di cookies tecnici e/o di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner ne accetti l'utilizzo. Informativa. Acconsenti


Home | Viaggi | Africa e Medio Oriente | Marocco Nord Sud


Marocco Nord Sud
(Durata: 10 giorni) Cod. AC349

MAROCCO

Marocco Nord Sud

Marocco Nord Sud

Descrizione

Durata: 10 giorni

MAROCCO

Dettagli:

1° giorno: Italia- Casablanca-Rabat
Partenza dall’Italia con volo di linea per Casablanca. All’arrivo, dopo il disbrigo delle formalità, incontro con il nostro rappresentante locale. Partenza via terra per Rabat con arrivo previsto dopo 1 ora e ½ circa di strada. Pernottamento in hotel de charme.

2°giorno: Rabat-Meknes
 In mattinata visita guidata di Rabat, città imperiale e moderna capitale del Marocco,come dimostra l’aspetto cosmopolita e brillante degli ampi viali del centro. L’itinerario prevede il Palazzo Reale (esterno), la torre Hassan che, nata in origine come minareto di una grande moschea, ha splendide decorazioni con archetti e intrecci diversi per ogni facciata. Si visita anche il mausoleo di Mohammed V, una delle più significative realizzazioni dell’arte marocchina moderna e la kasbah degli Oudayas, antica fortezza arroccata in posizione strategica a picco sull’oceano e situata ai margini della medina. Da qui si poteva controllare l’oued Bou Regreg che separa Rabat da Salé, oggi sobborgo della capitale e che in passato ebbe rilevante importanza militare e sul controllo dei traffici marittimi e commerciali. Proseguimento per Meknes ed inizio della visita della splendida città imperiale circondata da imponenti mura, l’imponente porta di Bab Mansour decorata con ceramiche e intrecci in rilievo,gli antichi granai, le scuderie, l’enorme cisterna idrica, i resti del palazzo del fondatore Moulay Ismail, il sovrano che volle fare della città la “Versailles” del Maghreb, il mausoleo e la moschea a lui dedicata. Pernottamento in hotel o in riad di charme in Medina.

3° giorno: Meknes-Volubilis –Fés
Visita alle rovine di Volubilis, il sito romano più importante del Marocco. Notevoli l’arco di trionfo dedicato nel 217 d.C. a Caracalla, il foro, la basilica, le terme di Gallieno ed i bellissimi mosaici, in parte conservati in loco.Nei pressi, dominante la piana di Volubilis si trova la città santa di Moulay Idriss, capostipite della prima dinastia araba del Marocco. La cittadina è meta incessante di pellegrini e da qualche anno é consentito l’accesso anche ai non musulmani. Vanta inoltre l’unico minareto a sezione circolare del paese. Proseguimento per Fés ed inizio della visita della piu’ antica delle città imperiali e custode delle preziose vestigia della civiltà ispano-araba. La sua fondazione ad opera di Moulay Idriss, diretto discendente del profeta Maometto, risale al VII secolo. Pernottamento in hotel o in riad di charme in Medina.

4° giorno: Fés
Intera giornata a dedicata alla visita di Fés e alla sua splendida Medina medioevale, sito Unesco. La Medersa Bou Inania, famosa per i suoi stucchi intarsiati a mano è considerata la piu’ antica università al mondo che ha influenzato tutta la cultura e l’arte magrebina, l’imponente porta Bab Boujeloud decorata con piastrelle di ceramica blu ed oro con accesso alla Medina ed ai suoi labirintici ed intricati souks, le bibliche concerie di pellami, i funduk di tessitori a mano ove tutt’oggi si producono pregiati tappeti, il quartiere dei ceramisti, ove é possibile visitare tutto il ciclo produttivo: dall’estrazione nei paraggi della particolare terra utilizzata, alla creazione delle ceramiche, dalla fine decorazione totalmente manuale alla cottura. L’attività artigianale della città rappresenta la fonte principale della sua economia, e le lavorazioni tradizionali vengono tramandate con amore da generazioni. Pernottamento in hotel o in riad di charme in Medina.

5° giorno: Fes-Merzouga (erg Chebbi) - giornata di trasferimento
Lasciata la bellissima città imperiale e le sue vestigia il percorso prosegue sul medio Atlante, caratterizzato da foreste millenarie. Passata la cittadina di Ifrane, nota località di soggiorno e sport invernali a 1650 mt di altitudine, si transita per Azrou, importante cittadina berbera rinomata per il suo semplice artigianato. In seguito attraverso foreste di cedri e ampie vallate si raggiunge Midelt, semplice cittadina di montagna situata tra il medio e l’alto Atlante nota per la produzione di mele. Proseguimento attraverso il tunnel del legionario e le gole dello Ziz per Er Rachidia, moderna città situata alle pendici dell’alto Atlante e centro amministrativo della regione. Continuazione per Erfoud lungo la fertile valle dello Ziz costellata da verdi palmeti e villaggi costruiti in pisé, terra argillosa impastata con paglia e successivamente seccata al sole. Arrivo a Erfoud, cittadina e centro amministrativo del Tafilalt, regione ricca dirinomate palme da dattero,la cui produzione ed esportazione rappresenta la maggiore attività economica della zona e proseguimento per la vicina cittadina di Rissani, antico centro carovaniero e religioso, nonché culla della attuale dinastia regnante. In seguito si raggiunge Merzouga e l’erg Chebbi, che segna l’inizio del grande Sahara. L’erg si estende per circa 250 km quadrati e le sue morbide e sinuose dune che cambiano colore a seconda della luce raggiungono i 250 mt di altezza. Pernottamento in hotel.

6 ° giorno: Merzouga- Tazzarine – sito di Ait Ouazik - passo del Tafilalt- Zagora
Lasciata Merzouga ci si dirige a Rissani,cittadina culla dell’attuale dinastia regnante e posta alla fine della valle dello Ziz. Breve circuito all’interno dell’oasi ricca di ksour ottocenteschi in rovina e del mausoleo di Moulay Ali Sharif. Continuazione su una piccola strada poco trafficata attraverso i paesaggi minerali del Tafilalt, regione ricca di giacimenti fossili. Lasciato l’asfalto nei pressi dell’oasi di Tazzarine si prosegue su piste desertiche sino al sito di Ait Ouazik, ove sono presenti incisioni su grossi sassi raffiguranti animali vissuti in epoche climatiche molto diverse in cui il territorio era coperto da savane con lussureggiante vegetazione. Si continua l’attraversamento del Tafilalt,vasta regione desertica situata tra l’alto atlante ed i grandi erg occidentali algerini. Il percorso a tratti segue l’antica carovaniera che congiungeva la valle del Draa alla valle dello Ziz, passaggio obbligato attraverso le montagne dell’atlante per proseguire su Fes e Meknes. Il paesaggio muta all’avvicinarsi del passo di Tizi’n Tafilalet che permette alla pista la discesa nella sottostante piana che precede la valle del Draa e la città di Zagora. Cena e pernottamento in kasbah di charme situata all’interno del palmeto.
 
7° giorno: Zagora – Tamegroute – valle del Draa –Ouarzazate - valico Tickha- Marrakech
Dopo una breve visita di Zagora, moderna cittadina sorta alla fine degli anni ‘20 dall’antico villaggio omonimo ad opera dei militari francesi per il controllo strategico della regione, si effettuerà un’escursione al vicino villaggio di Tamgroute, antico centro religioso della valle che fu di rilevante importanza a partire dal XVII secolo dopo la fondazione di una scuola coranica divenuta col tempo una delle più importanti del Nord Africa occidentale. Visita di una parte di una biblioteca privata che conserva antichi testi e trattati manoscritti, alcuni dei quali molto preziosi, in quanto miniati con oro zecchino su pelli di gazzella.
Si visitano inoltre le piccole fabbriche artigianali di ceramiche tipiche del luogo colorate con ossidi naturali. Ritorno a Zagora. Si percorre in tranquillità la magnifica valle del Draa con i suoi rigogliosi palmeti, villaggi e ksour disseminati ai margini del fiume. Visita dell’antico ed imponente ksour di Tamnougalt nei pressi della cittadina di Agdz che segna la fine della valle a nord.
 Situata ai piedi del Jbel Kissane, montagna dalle forme bizzarre, fu importante centro carovaniero e religioso. Oggi seppur ancora parzialmente abitato é pressoché in rovina, ma costituisce un ottimo esempio dell’incredibile architettura in terra e riflette ancora i ritmi della vita nelle oasi.
Proseguimento per Ouarzazate attraverso il pietroso e panoramico passo di Tizi’n Tinififft sul Jbel Sarhro, grande massiccio di formazione vulcanica. All’arrivo visita della kasbah Taourirt, che fu residenza del pascià di Marrakech. Da qui era possibile controllare le carovane di passaggio imponendo dazi e tributi sulle mercanzie trasportate. Ouarzazate è una tappa obbligata per chiunque voglia raggiungere il sud marocchino partendo da Marrakech e deve la sua fondazione nel 1928 a esigenze coloniali. Situata a 1200 mt di altitudine ai piedi dell’atlante è il punto di partenza per la valle del Draa e la valle del Dades e controlla l’accesso sud dell’importante strada del valico del Tizi’n Tickha che ha permesso l’attuale sviluppo economico e turistico del sud-est del paese. Oggi la città è un importante polo di produzioni cinematografiche a cui deve buona parte della sua economia. Dopo la visita dello ksar di Ait Ben Haddou,uno dei più belli e meglio conservati del paese e patrimonio mondiale dell’umanità e reso celebre dagli innumerevoli film girati in loco, tra cui ricordiamo La Bibbia, Il The nel Deserto, Il Gladiatore, ecc..si prosegue attraverso il valico del Tickha (2260mt), da dove su ripidi tornanti mozzafiato scavati nella roccia inizia la discesa per la pianura sottostante dell’Haouz ed infine Marrakech,la rossa capitale berbera, ove l’arrivo è previsto in prima serata. Pernottamento in hotel o in riad di charme all’interno della Medina.

8°-9° giorno: Marrakech
Giornata libera da dedicare alla visita della più celebre delle città imperiali fondata nell’XI secolo dal sultano almoravide Yussef Bin Tachfin e successivamente distrutta e ricostruita dalle dinastie che si susseguirono. I grandi monumenti architettonici tra i quali emergono la moschea ed il minareto della Koutobia,le tombe delle dinastia Saadita,il Palazzo El Badi,la raffinata Medersa Ben Youssef, il perenne spettacolo folkloristico spontaneo della celebre piazza Jemaa El Fna, la brulicante animazione dei souks con le sue bottege artigiane e mercanzie di tutti i generi non sono che alcuni degli aspetti della magia e del fascino di Marrakech. Pernottamento in hotel

10° giorno: Marrakech – Casablanca – Italia
Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Casablanca. Arrivo previsto dopo circa 45 min. di volo e coincidenza con il volo per l’Italia.

IMPORTANTE: il presente programma di viaggio è indicativo e potrebbe subire delle variazioni in base all’operatività dei voli ed all’ accessibilità dei siti. Il programma definitivo verrà riconfermato al momento della richiesta del preventivo.

Marocco Nord Sud - (Durata: 10 giorni) Cod. AC349


+ richiedi informazioni

newsletter

La tua mail

Il tuo nome

Tipologia di utente